Home

Buone Letture



 Il futuro Bruciato
Così ci uccidono

La casta dell'acqua
 

Learn to See Like an Artist How level is https://www.levitradosageus24.com/ buy online securely brand viagra a line?

Comunicato stampa PULLIANO - RETUVASA 27.09.11

Versione stampabileInvia a un amicoVersione PDF
COMUNICATO STAMPA
 
PULLIANO – RETE PER LA TUTELA DELLA VALLE DEL SACCO
 
Circa l’odierna audizione in Commissione Ambiente regionale sullo Schema di Decreto Istitutivo del Monumento Naturale “La Selva di Paliano – Mola dei Piscoli”
 
Le associazioni Pulliano e Rete per la Tutela della Valle del Sacco onlus sono oggi state audite presso la Commissione Ambiente regionale, con o.d.g. approvazione Schema di Decreto Istitutivo del Monumento Naturale “La Selva di Paliano – Mola dei Piscoli”.
La nostra odierna presenza in Regione ha avuto l’intenzione di rendere note alle istituzioni le nostre aspettative e di presentare ipotesi migliorative, volte soprattutto a creare un’area naturale che si autosostiene.

 
Per quanto detto, le nostre osservazioni non mirano a ritardare l’iter istitutivo del Monumento Naturale, ma a renderlo coerente e sostenibile.
 
La Commissione Ambiente ha approvato a maggioranza lo Schema di Decreto istitutivo all’ordine del giorno.
Un vero peccato, perché l’iter era iniziato bene, con la richiesta da parte della Regione alla Bic Lazio di redigere di un Master Plan, strumento che, anche se non obbligatorio, si era rilevato innovativo ed indispensabile per definire le destinazioni d’uso delle aree, nonché le attività compatibili con il Monumento Naturale. Tutto questo avrebbe portato alla creazione di un’area verde in grado di autosostenersi sotto il profilo economico. Non è assolutamente chiaro oggi come si autofinanzierà il Monumento Naturale.
Inoltre, ci aspettavamo che, con l’elaborazione del Master Plan definitivo, la Regione sarebbe stata in grado di affrontare l’acquisizione dei lotti tramite asta, con metodo.
 
Ci aspettavamo altresì che la Commissione Ambiente accogliesse almeno l’ipotesi di costruzione del corridoio ecologico, accettando di discutere l’argomento in successiva sede.
 
Ci preoccupa il fatto che il Comune di Paliano non sembri affatto intenzionato a rivedere in modo organico gli strumenti urbanistici nell’intero territorio comunale. Di fatto considera il Monumento Naturale area a edificazione zero, spostando consistenti cubature turistico-ricettive ai margini dell’area, adottando una Variante parziale parallelamente al processo di adozione del nuovo Piano Regolatore Generale.
 
Auspichiamo che vengano promosse azioni migliorative affinché si trasformi quest’area così importante per l’economia locale in un’occasione di condivisione, nella quale le parti sociali possano dare un contributo significativo.
 
Valuteremo inoltre ogni possibile iniziativa per evitare ogni involuzione e snaturamento del progetto.
 
Dobbiamo infine rilevare, non senza gratitudine, l’impegno di alcuni consiglieri regionali a sostegno delle nostre osservazioni, tra cui Angelo Bonelli (grazie anche all’impegno del prof. Ferdinando Bonessio) e Ivano Peduzzi, che da tempo segue attentamente e con grande partecipazione la questione (attraverso il dott. Gaetano Alibrandi). Inoltre Francesco Scalia, Daniela Valentini, Rocco Berardo.
 
 
Paliano, 27.09.11
 
Il presidente della Rete per la Tutela della Valle del Sacco, Alberto Valleriani
 
Il presidente dell’associazione “Pulliano”, Roberto Passetti
AllegatoDimensione
CS audizione commissione ambiente regionale, Pulliano, Retuvasa, 27.09.11 - DEF.pdf129.46 KB

VIDEOTECA VALLE DEL SACCO

Community

                                                 
                                   

         

 

Osservatorio PM10

Emissioni Valle del Sacco

Retuvasa on the web