Home

Buone Letture



 Il futuro Bruciato
Così ci uccidono

La casta dell'acqua
 

Learn to See Like an Artist How level is https://www.levitradosageus24.com/ buy online securely brand viagra a line?

Rassegna stampa 06.11.11-09.11.11

Versione stampabileInvia a un amicoVersione PDF
Aeroporto di Frosinone, Iannarilli lascia ADF gestione, quasi pronte le controdeduzioni al parere ENAC presentato in conferenza dei servizi, cda venerdì 11 novembre a Frosinone
Il Messaggero FR 09.11.11 pp.33 (prima) e 34 - di Denise Compagnone
Le dimissioni di Antonello Iannarilli dalla presidenza di Adf Gestione, firmate lunedì sera e comunicate ieri mattina via fax a tutti i soci, porterebbero dritti alla liquidazione della società controllata da Aeroporti di Frosinone. E a tal proposito è stato convocato dal consigliere anziano rappresentante del comune di Ferentino, Martini, per venerdì mattina alle 12 presso la sede del Comune di Frosinone, un Consiglio di amministrazione (dei soci di Adf) che ha, come punto all’ordine del giorno, un dibattito sul da farsi. La principale funzione per cui era stata creata la società infatti era quella di occuparsi iter che doveva portare alla redazione della Vas, la Valutazione ambientale strategica.
Ora che il documento è stato redatto e che, dopo la firma di Iannarilli, sono arrivate anche le osservazioni e le controdeduzioni, se si considera che l’altra mission era occuparsi della gestione dell’aeroporto che al momento però non c’è, sarebbero terminati i compiti della società (che nel frattempo era inattiva). «Dunque non avrebbe più motivo di esistere» ha detto Antonio Ciotoli, sindaco di Ceccano e referente per l’Asi. Sulla decisione di Iannarilli poi, pesa la necessità di dover fare economia. Una necessità evidenziata anche dalla Corte dei Conti nella richiesta di chiarimenti inviata alla Provincia qualche settimana fa dove espressamente si richiedeva ai soci (Provincia, Asi, comune di Ferentino e di Frosinone) di verificare la reale necessità della sussistenza di Adf gestione (ma anche di Adf spa e di Sif, a dire il vero, ndr). È un atto dovuto o il primo passo indietro sul progetto? Tutti i referenti interpellati si attestano sulla prima posizione. Anche perché la società madre, nel frattempo, sta muovendo piccoli passi in avanti: per sollecitare l’ingresso della Regione Lazio nel capitale sociale, ad esempio, atteso da mesi ma non ancora ufficializzato, si è mosso anche il Ministro degli esteri Franco Frattini che ha scritto a Renata Polverini per sbloccare l’erogazione del finanziamento già stanziato. «Poi ci aspetta un appuntamento importante - ha detto il presidente Gabriele Picano - l’area tecnica della società ha messo a punto le controdeduzioni alle osservazioni fatte dall’Enac nel 2009 (quelle che esprimevano molti dubbi sul progetto) e le consegneremo questa settimana».

VIDEOTECA VALLE DEL SACCO

Community

                                                 
                                   

         

 

Osservatorio PM10

Emissioni Valle del Sacco

Retuvasa on the web