Home

Buone Letture



 Il futuro Bruciato
Così ci uccidono

La casta dell'acqua
 

Learn to See Like an Artist How level is https://www.levitradosageus24.com/ buy online securely brand viagra a line?

Rassegna stampa 13.11.11

Versione stampabileInvia a un amicoVersione PDF
Ceccano, fuori uso la centralina PM10; già 69 giorni di sforamento dall'inizio dell'anno
Il Messaggero FR 13.11.11 p. 41, di Denise Compagnone
Sono arrivati a 69 i giorni di sforamento dei limiti di pm10 nella città di Ceccano, i più alti di tutta la provincia di Frosinone, capoluogo compreso (che si attesta a 65). Ma le rilevazioni si fermano a sei giorni fa, visto che la cabina dell’Arpa, da qualche settimana spostata da piazzale Europa al piazzale della stazione ferroviaria, da cinque giorni risulta non disponibile. I motivi? «Lavori di manutenzione in corso», ha risposto l’assessore all’ambiente Antonello Ciotoli. Ma di sicuro in questi giorni le cose non sarebbero andate certo bene, anche considerando che proprio dalla stazione ferroviaria nella giornata di venerdì è partito il rally cittadino, e anche considerando i valori registrati dalle altre città: nella giornata di venerdì la centralina di Frosinone scalo registrava 92 mg al metro cubo quando il limite è 50; Ferentino si attestava a quota 64 e Alatri 54 mg/mc. Eppure la restrizione al traffico oggi, che era la giornata individuata dagli enti locali in occasione di un incontro in Provincia ormai due mesi fa come la domenica ecologica da attuarsi in comune tra tutti i centri gravanti attorno al capoluogo (quindi almeno con Ceccano, Alatri e Ferentino), sarà in vigore soltanto nella città di Frosinone. Altrove si potrà circolare liberamente. «Non abbiamo dato seguito a quell’intento - ha spiegato l’assessore Antonello Ciotoli - perché non c’è più stato coordinamento su quest’iniziativa dopo quell’incontro». Nel frattempo il rimpasto di Giunta in seno all’Amministrazione provinciale ha tenuto banco per settimane ed è terminato con l’estromissione di Fabio De Angelis che, da assessore all’ambiente, era stato il promotore dell’iniziativa. «Del resto prese singolarmente sono idee che servono a poco - ha aggiunto Ciotoli -. Hanno un senso solo se condivise». Si tratta però di provvedimenti previsti per legge nei casi in cui, nel corso di una stagione, si sforino i limiti di tolleranza consentiti (massimo 50). Dunque Ceccano cosa farà? «Sicuramente partiremo con la pulizia delle strade - così Ciotoli -. Poi decideremo se attuare delle limitazioni alla circolazione (leggi targhe alterne, ndr). Ma certo, finché non si riprende la concertazione tra gli enti locali per fare domeniche ecologiche condivise non faremo blocchi totali del traffico».

VIDEOTECA VALLE DEL SACCO

Community

                                                 
                                   

         

 

Osservatorio PM10

Emissioni Valle del Sacco

Retuvasa on the web