Home

Buone Letture



 Il futuro Bruciato
Così ci uccidono

La casta dell'acqua
 

Learn to See Like an Artist How level is https://www.levitradosageus24.com/ buy online securely brand viagra a line?

Rassegna stampa 16.12.11

Versione stampabileInvia a un amicoVersione PDF
Regione Lazio subito in ADF
Il Messaggero FR 16.12.11 pp. 49 (prima) e 53 - di Denise Compagnone
Senza il suo impegno, in vista della fine dell’anno, il progetto dell’aeroporto di Frosinone sembrava davvero sfumare definitivamente. Ieri, invece, Renata Polverini, presidente della Regione, ha ribadito la volontà della Pisana di entrare nel capitale sociale dell’Adf Spa come socio al fianco della Provincia di Frosinone, Camera di Commercio, Consorzio Asi, comuni di Frosinone e Ferentino. L’aumento di capitale di due milioni di euro, proprio per permettere l’ingresso della Regione, era stato deliberato dal cda in estate. Poi però dalla Pisana, nonostante le lettere di sollecito del presidente Gabriele Picano e di diversi esponenti politici, nel corso dei mesi, non era arrivata alcuna notizia in merito. Nonostante i tempi fossero in scadenza. L’aumento di capitale, infatti, così come ha più volte spiegato Picano, era da effettuarsi concretamente entro la fine del 2011, altrimenti tutto l’iter burocratico sarebbe stato da rifare. La buona notizia è arrivata alla metà di dicembre, dopo mesi di attesa. «L’ingresso della Regione Lazio tra i soci dell’Adf Spa - ha detto ieri la Polverini - consentirà di accelerare e concertare al meglio tutte le iniziative necessarie a completare i passaggi amministrativi per l’indizione della gara di project financing al fine di individuare il soggetto incaricato di realizzare l’Aeroporto regionale di Frosinone». Dunque, almeno a giudicare dalle affermazioni della Governatrice, entro il 31 dicembre si completerà l’iter amministrativo della sottoscrizione delle quote di aumento di capitale offerte dall’Adf per le quali la Regione ha già impegnato le somme necessarie. Parliamo di 1.350.000 euro, già inseriti in bilancio nel 2009 dalla precedente giunta regionale, finora ancora non versati. Ora, secondo programma, al termine della procedura amministrativa, con la sottoscrizione dell’aumento di capitale e la Regione divenuta socio, si potrà riconvocare la conferenza di servizi e bandire la gara per l’affidamento della realizzazione dell’opera. Ieri la politica e l’imprenditoria locale hanno esultato. Il primo è stato proprio Picano: «Coronati i nostri sforzi, ora la Regione diventa protagonista - ha detto -. Evidentemente è prevalsa la consapevolezza dell’importanza del progetto. L’Aeroporto di Frosinone sarà l’hub necessario, il fulcro della rinascita di questa terra. Rappresenterà un’importante infrastruttura che potrà essere immediatamente cantierata, che creerà occupazione e favorirà lo sviluppo turistico e gli investimenti sul territorio». Soddisfazione hanno espresso il presidente del Consiglio regionale del Lazio Mario Abbruzzese, il consigliere regionale del Pd Francesco Scalia, il presidente della Camera di Commercio Florindo Buffardi e il presidente di Federlazio Silvio Ferraguti: «Solo ieri chiedevamo una chiara e forte risposta politica - ha detto quest’ultimo -. Ieri questa finalmente è arrivata».

VIDEOTECA VALLE DEL SACCO

Community

                                                 
                                   

         

 

Osservatorio PM10

Emissioni Valle del Sacco

Retuvasa on the web